Dott.ssa Mariangela Villa coniugazione di ricerca e clinica.

Dottoressa Mariangela Villa

La mia passione per la ricerca e per l’insegnamento, l’incontro con la sofferenza e il dolore psichico dei miei pazienti, la varietà e la complessità di quanto mi veniva esposto, hanno rappresentato per me un impegno morale al miglioramento delle tecniche, oltre che una opportunità di crescita umana.

La mia storia professionale

Ripensando a tutto quel che ho studiato, sperimentato, curiosato fin dalla passione  liceale per la  Filosofia, e poi all’Università, c’è un filo unico: è l’interesse per il pensiero dell’Uomo, sia quando riflette su di sé, sulla vita, sul mondo, sia quando a tutto questo reagisce per quel che le sue forze gli concedono. Non sento, dunque, soluzione di continuità tra gli studi filosofici e quelli specialistici, perché, in entrambi i casi, è per me la necessità di comprendere come si pone la Mente rispetto al proprio cosmo interiore, ai massimi sistemi, alla lotta di tutti i giorni, al trauma.

Così, dopo la laurea in Filosofia, ho iniziato a collaborare con la Cattedra di Enzo Funari in Università e, contemporaneamente, a seguire il percorso per diventare psicoterapeuta.

Mi sono laureata in Psicologia, specializzata in Psicoterapia Psicoanalitica presso l’Istituto di Formazione della Società Italiana di Psicoterapia Psicoanalitica (SIPP), di cui ora sono Socio Ordinario con Funzioni di Training, docente, coordinatrice dell’Istituto di Formazione, responsabile dei tirocini, tutor del biennio specialistico e coordinatrice del Servizio di Consultazione; mi sono formata in Psicodiagnostica e nella conduzione dello Psicodramma Psicoanalitico; infine, sono diventata terapeuta EMDR.

La passione per la ricerca

La mia passione per la ricerca e per l’insegnamento da un lato, l’incontro con la sofferenza e il dolore psichico ospitati nelle strutture in cui lavoravo dall’altro, mi hanno condotto alla docenza a contratto sia alla Scuola di Specialità del Ciclo di Vita di Milano-Bicocca, sia all’Istituto di Formazione della SIPP.

La ricerca condotta in Università, in collaborazione soprattutto con la dott.ssa Marta Vigorelli, mi ha consentito di approfondire gli studi di efficacia e di processo della psicoterapia, imparando ad utilizzare strumenti come l’IVAT di Lingiardi e Colli per l’analisi dell’alleanza terapeutica o l’AR di Bucci, che valuta l’andamento del processo di comunicazione tra memorie inconsce dinamiche e memorie procedurali e, dunque, le possibilità di sintonizzazione tra paziente e terapeuta; su queste basi, ho potuto partecipare come relatrice a diversi congressi specificamente dedicati alla ricerca empirica applicata alla clinica, a cui sono seguite diverse pubblicazioni, come, ad esempio, “Elementi di base per la ricerca in psicoterapia” (in Marta Vigorelli (ed.), Laboratorio per la ricerca in Psicoterapia e nei Servizi, Edizioni Libreria Cortina, Milano, 2009).

L’attività clinica

Ma ho sempre cercato di coniugare la ricerca alla clinica, di fare in modo che davvero la ricerca empirica potesse servire alla mia attività psicoterapeutica, la quale, d’altronde, mi incanalava sempre di più verso l’approfondimento delle tematiche del trauma e delle relazioni traumatiche, di cui ho dato conto attraverso convegni e scritti, che spaziano da “La condivisione delle esperienze gioiose come fattore strutturante della mente”, a “Psicoanalisi e neuroscienze: studi comparati e loro applicazioni cliniche” (in Quaderni di Psiche e Ricerca, 1, 2007), o ancora “Il panorama che riempie la vista. Verso la creatività” (in Cellentani O. (ed.), Trauma e relazioni traumatiche. Riflessioni teoriche e prospettive psicoanalitiche, Franco Angeli, Milano, 2008).

Parallelamente ho iniziato uno scambio di informazioni e punti di vista con  il dott. Luca Sangiovanni, che da un ventennio si interessa degli aspetti somatici del trauma, e ne è nata una collaborazione sulle problematiche di tipo psicosomatico. Da qui i congressi e le pubblicazioni relative; tra queste voglio citare “Somatizzazioni? Sperimentazione di un modello di diagnosi integrata e approccio terapeutico” (in Quaderni di Psiche e Ricerca, 1, 2008).

L’attività clinica privata ha sempre rappresentato, comunque, la mia attività preponderante. Ho condotto trattamenti con Pazienti che presentavano svariati tipi di psicopatologie ad eccezione dei casi di tossicodipendenza, area che non ho mai approfondito.

La varietà e la complessità di questi ambiti di lavoro e ricerca mi hanno offerto la possibilità di confrontarmi con differenti sensibilità ed hanno così rappresentato per me una vera opportunità di crescita sia professionale che umana.

La dott.ssa Mariangela Villa,  Psicologa, Psicoterapeuta e Terapeuta EMDR riceve presso lo Studio Medico Posturalmente a Milano, in Viale Lucania 3 (MM3, Corvetto) e in via Tiraboschi 2 (MM3, P.ta Romana).